L'ingrediente segreto

20 marzo 2017

Solitamente le materie prime, gli ingredienti che si mescolano e si fondono per farsi che uno chef crei un buon piatto, viaggiano parallelamente a quelle che un allenatore utilizza per i componenti della propria squadra: buoni prodotti, tecnica, allenamento fisico e mentale, organizzazione e un pizzico di fortuna, quella serve sempre nella vita; ma c'è un ingrediente che accomuna entrambi, che non compri in nessun mercato o negozio specializzato che non apprendi con il tempo man mano che passano gli anni, è una caratteristica umana che hai dalla nascita chiunque tu sia nella vita chef, giocatore ma più che altro uomo e che ti permette di vincere sfide che già pensavi perse o di raggiungere risultati che pensavi irraggiungibili, l'ingrediente segreto si chiama: CUORE.  È quello che hanno dimostrato ieri sera, dentro un PalaAkradina  gremito che aveva nell'aria qualcosa di surreale, un gruppo di "picciotti siracusani" dotati di grandissimo cuore che davanti ad un serie di difficoltà irripetibili negli anni, hanno affrontato il primo match dei playoff promozione con un piglio deciso come se nulla fosse successo (neanche quel fantastico tributo di applausi alla squadra intera, con la coppia di americani in Borghese con l'inno in sottofondo) aggressivi, concentrati con l'occhio vigile alla panchina dove Marletta cercava le soluzioni più adatte, cosa che il coach ragusano ha fallito per l'intero incontro nonostante le bombe di Sorrentino e  un giovane Gebbia dalle grandissime doti ma punito sul finale del terzo tempo dal suo stesso carattere  e cacciato da campo con doppio tecnico. Faccio fatica a trovare vocaboli per Agosta(26 pts), dopo che l'ho visto portare la palla, penetrare uno contro uno,  segnare da 3 punti e caricare sempre il gruppo, pensavo volesse pure tifare dagli spalti al posto mio. Nota di merito anche per Alescio(7 pts) finalmente libero da malanni( ma non gridiamolo forte) tornato reattivo, presente e uomo squadra e il saggio Bonaiuto(8 pts) quasi 40 minuti in campo, tutti a trascinare il gruppo sino al 58-55 finale.
Non so adesso cosa ci porterà il futuro, sicuramente gara 2 mercoledì a Ragusa e forse fare 3 di nuovo in casa, ma per me già da un po’ hanno vinto.
1Q: 16-14
2Q: 36-22
3Q: 46-44
Finale: Cocus Club Siracusa vs Virtus Ragusa : 58-55
 
Tabellino:
Cocus Club Siracusa: Agosta 26; Bonaiuto 8; Bellofiore 15; Carbone C 2; Alescio 7; Aglianò; Carbone A; Rosal; Naso; Gallitto. All.Marletta

Virtus Ragusa: Antoci 2; Gebbia L; Ferrera; Idrissou 4; Spatuzza; Dinatale; Licitra 11; Gebbia A.12; Ferlito 2; Mammana 4; Canzonieri 6; Sorrentino 14. All.Di Gregorio

Altre Pagine

06 ottobre 2018

Un altro giovane atleta della A.D. Polisportiva Aretusa ceduto ad una società di serie A

 
 
31 luglio 2018

Con il rientro di Gigi Bordieri si completa lo staff tecnico della A.D. Polisportiva Aretusa

 
A.D. Polisportiva Aretusa
Via Piazza Armerina 1
Siracusa
96100
P.iva: 01091540896
Cf: 93005060897